Imballaggio: le 5 priorità per l’e-commerce e il retail

consigli 10 mesi ago Nessun commento

In occasione del salone Deliver (salone europeo della logistica per l’e-commerce), abbiamo intervistato 200 proprietari di e-commerce europei in merito alle loro priorità in termini di imballaggio.

Scopri i risultati e serviti dei nostri consigli per trasformare queste ambizioni in realtà.

Le 5 priorità degli e-commerce e dei rivenditori nel 2018:

1) Facilitare l’apertura dei pacchi

Non c’è niente di più frustrante di ricevere un pacco difficile da aprire. Ricorda, l’apertura del pacco è considerata un momento critico della customer experience e inciderà sulla decisione da parte del cliente di acquistare nuovamente i tuoi prodotti o no. Non lasciare che un imballaggio inadeguato generi frustrazione in un momento così delicato!

Il nostro consiglio: privilegia le scatole e gli astucci con pretaglio che permettono di aprire il pacco con due dita. È la soluzione adottata da molti e-commerce che hanno un punto in comune: un forte focus sull’esperienza cliente.

2) Agevolare lo smaltimento degli scarti

Ti è mai capitato di aprire un pacco pieno di materiale di riempimento in polistirolo di piccole dimensioni? In questo caso il consumatore dovrà occuparsi di smaltire i differenti materiali, pulire i residui e avrà sempre di più l’impressione di inquinare.

Il nostro consiglio: Riconsidera il tuo modo di riempire i pacchi pensando alla praticità.

  • Il riempimento di carta ha il vantaggio di poter essere smaltito con il cartone di cui è fatta la scatola.
Distributore Fillpak M

Distributore Fillpak M

Suggerimento: e se volessi fare a meno delle scatole? Se la dimensione dei tuoi prodotti lo permette, utilizza delle buste imbottite. Volume e peso ridotti diminuiscono le spese di trasporto e si traducono anche in un minore ingombro nella spazzatura dei tuoi clienti.

3) Proporre degli imballaggi eco-responsabili

L’imballaggio è visto dalla maggior parte dei consumatori come una fonte di inquinamento. Opta per delle alternative eco-responsabili e, soprattutto, valorizza questo tuo impegno attraverso tutti i mezzi di comunicazione a tua disposizione (sito, email, social media, flyer).

Nastri adesivi in polipropilene silenzoso ecologico AIRTAPE

Nastri adesivi in polipropilene silenzoso ecologico AIRTAPE

Alcune alternative concrete :

4) Semplificare il reso

Secondo il sondaggio 2018 di ReBOUND il 59% dei millenials (18 – 35 anni) non consiglia un sito in cui le politiche di reso degli ordini sono complicate e poco chiare. E se è vero che i millenials sono sempre più esigenti, tutti gli utenti in generale sono diventati particolarmente sensibili all’esperienza di reso.

Il nostro consiglio: è meglio facilitare la procedura proponendo degli imballaggi con reso facilitato.

5) Migliorare il design

Abbiamo parlato nel nostro articoloQuali imballaggi usare per distinguersi dalla concorrenzadell’impatto positivo che la personalizzazione degli imballaggi ha sui clienti e sulla loro fidelizzazione.

In quasi tutti i settori, gli imballaggi personalizzati si sono moltiplicati: guarda il caso di successo di Uber Eats.

Suggerimento: se hai a disposizione un budget limitato, ti proponiamo 2 alternative alla personalizzazione delle scatole.
Per iniziare, personalizzare il nastro adesivo può essere una soluzione economica.
Altrimenti utilizza un’etichetta personalizzata per chiudere le tue confezioni.

Il nostro consiglio: fatti guidare dai esperti per la realizzazione del tuo imballaggio personalizzato.

Le due tappe per riuscirci al meglio:

  • Pensa prima alla natura del messaggio che vuoi far comparire sul tuo imballaggio, poi successivamente occupati del design.
  • Il team personalizzazioni di Rajapack è a tua disposizione per aiutarti a creare un imballaggio unico che ti differenzierà immediatamente dalla concorrenza agli occhi dei consumatori.

Conclusione

Considerate nel loro insieme, queste 5 priorità hanno un obiettivo comune: migliorare la customer experience. Alcuni di questi miglioramenti sono facili e rapidi da provare e poi da mettere in pratica.

Ricordati che l’imballaggio non smette mai di evolversi!
L’importante è migliorarsi continuamente per aggiungere regolarmente piccoli ma nuovi vantaggi ai tuoi clienti.