Rajapack sostiene l'arte

IL GRUPPO RAJA SOSTIENE L’ARTE

arte 4 anni ago Nessun commento

Kapel PDG del gruppo RAJA apre ARCHI-SCULPTURE a Villa Datris.

Danièle Kapel-Marcovici anima della Fondazione RAJA-Danièle Marcovici e Presidente e Direttore Generale del Gruppo Raja, leader in Europa nella distribuzione degli imballaggi alle imprese, è mecenate della Fondazione Villa Datris, creata insieme all’architetto Tristan Fourtine nel 2010, per promuovere la scultura contemporanea.

Dalla sua inaugurazione nel 2011 la Fondazione Villa Datris propone ogni anno una nuova esposizione presentando un gran numero di artisti francesi e internazionali selezionati personalmente dai fondatori, indipendentemente dalla tendenze del mercato dell’arte.

Dal 14 maggio al 1° novembre 2015 a Villa Datris si terrà la nuova esposizione ARCHI-SCULPTURE in omaggio a Tristane Fourtine.

ARCHI-SCULPTURE  esplora le interazioni tra architettura e scultura, attraverso il dialogo tra questi due universi di forma che si completano e arricchiscono mutualmente.

L’esposizione eclettica riunisce un centinaio di opere:  modelli e prototipi di architetti, sculture e utopie d’ artista contemporanee.

La vocazione di Villa Datris è quella di rendere l’arte accessibile e fruibile a tutti.

Per questa ragione l’accesso a ARCHI-SCULPTURE è libero e l’esposizione è viva, giocosa e sorprendente.

 

ARCHI-SCULPTURE ANIMA

La scelta del tema dell’esposizione 2015 si è imposta come omaggio al fondatore, l’architetto Fourtine deceduto nel gennaio 2013, che

raccontava così la scultura «la diversité des points de vue, de l’espace, du déplacement, du mouvement que l’art du volume induit ».

Coerente con la linea della Fondazione che promuove la scultura contemporanea, ARCHI-SCULPTURE apporta una nuova luce agli scambi e alle influenze reciproche di architettura e scultura.

Arti dello spazio e del volume, architettura e scultura condividono una riflessione fondamentale sui rapporti tridimensionali, sulle nozioni di interno ed esterno, di struttura e contenuto che vanno di pari passo con l’estro artistico.

L’architetto si nutre della scultura, entrambi sospesi tra i vincoli tecnici e la perenne ricerca di armonia e innovazione.

Spinta al massimo l’opera architettonica può trasformarsi in una scultura a sé stante.

D’altro canto la scultura trae grande ispirazione dal manufatto architettonico.  Costruisce e destruttura appropriandosi delle forme e dei volumi dell’architettura.

A Villa Datris l’architettura è presente in tutte le sue forme, dall’utopia all’architettura futurista, dalla città spaziale all’architettura organica, proponendo una riflessione sulla qualità abitativa, sulla dimensione sociale dell’architettura e sulla sua integrazione nell’ambiente e nella natura.

LISTA DEGLI ARTISTI

Tra gli architetti esposti: Le Corbusier, Claude Parent, Jean Nouvel, Shigeru Ban, Sou Fujimoto, Antti Lovag, Odile Decq

Tra gli scultori contemporanei riconosciuti o emergenti: Etienne-Martin, André Bloc, Eduardo Chillida, Marino di Teana, Tadashi Kawamata, Dan Graham, Sol LeWitt, Liam Gillick, François Morellet, Denis Pondruel, Sarah Oppenheimer, Annette Streyl, Anne & Patrick Poirier, Sarah Sze, Nicolas Schöffer, Betty Bui, Jean Denant…

Alcuni artisti presenteranno delle opere create appositamente per ARCHI-SCULPTURE come Hap Tivey o Tilman.

 

Jean Suzanne presso Villa Datris

Jean SUZANNE
Prémices d’architecture

 

Rajapack sostiene l'arte

Andé BLOC
Sculpture Habitacle