Sostenibilità aziendale per una logistica più green

14 minuti10 febbraio 2024

La sostenibilità aziendale è un approccio che le aziende adottano per gestire le loro attività in modo che siano economicamente redditizie, socialmente responsabili ed ecologicamente sostenibili. Questo significa che le aziende cercano di equilibrare lo scopo di ottenere un profitto con la considerazione dell’impatto sociale e ambientale delle loro operazioni.

In pratica, la sostenibilità aziendale implica:

  • Responsabilità sociale: impegnarsi a rispettare i diritti umani, promuovere l’equità di genere, garantire condizioni di lavoro sicure ed etiche, e contribuire positivamente alle comunità in cui operano.
  • Gestione ambientale: cercare di ridurre al minimo l’impatto ambientale delle operazioni. Questo include l’adozione di pratiche sostenibili come il riciclo, il risparmio energetico, l’uso di materiali ecocompatibili e la riduzione delle emissioni di gas serra.
  • Sostenibilità economica: mantenere la redditività nel lungo periodo, pianificando investimenti sostenibili e prendendo decisioni finanziarie che considerano l’impatto a lungo termine delle azioni.
  • Trasparenza e responsabilità: trasparenza nella rendicontazione delle azioni intraprese per raggiungere gli obiettivi sostenibili e la responsabilità nell’affrontare le sfide e le criticità.

La sostenibilità aziendale è diventata sempre più importante negli ultimi anni a causa delle crescenti preoccupazioni per le questioni ambientali e sociali. Le aziende che abbracciano la sostenibilità non solo contribuiscono a un mondo migliore, ma spesso migliorano anche la loro reputazione e la fiducia dei clienti.

Sostenibilità aziendale e normativa ESG

La sostenibilità aziendale è al centro della normativa ESG in Italia ed è guidata dal Decreto Legislativo 254/2016. Questo decreto ha introdotto l’obbligo di rendicontazione non finanziaria per le aziende, richiedendo loro di valutare l’impatto delle loro attività su questioni ambientali, sociali e di governance. Le aziende devono ora fornire informazioni dettagliate sulle politiche sostenibili adottate, sulle azioni intraprese e sui risultati ottenuti. Questa trasparenza mira a promuovere una maggiore consapevolezza tra gli stakeholder e a incoraggiare un’etica aziendale responsabile e trasparente.

Le informazioni richieste includono gestione delle risorse idriche, politiche per la riduzione delle emissioni di gas serra, gestione dei rifiuti e riciclo, impegno per i diritti dei lavoratori, equità di genere e inclusione sociale. Sul fronte della governance, la rendicontazione non finanziaria evidenzia le pratiche anti-corruzione e le politiche di remunerazione dei dirigenti.

Questo approccio alla rendicontazione non finanziaria non è solo un adempimento normativo, ma rappresenta anche una spinta per le aziende a rivedere e migliorare le proprie pratiche interne. La relazione di sostenibilità diventa uno strumento di dialogo con gli stakeholder, consentendo loro di comprendere l’impegno dell’azienda verso la sostenibilità e di prendere decisioni informate.

Obiettivi di sviluppo sostenibile: quali sono e come applicarli

Gli “Obiettivi di Sviluppo Sostenibile” (SDG) rappresentano un insieme di traguardi universali adottati dalle Nazioni Unite nel 2015, volti a porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e assicurare pace e prosperità per tutti entro il 2030. Questi obiettivi, che includono temi come la lotta contro il cambiamento climatico, la riduzione delle disuguaglianze e la promozione di un’educazione di qualità, forniscono un framework per le aziende per integrare pratiche sostenibili nei loro processi aziendali.

Le aziende possono applicare questi obiettivi attraverso diverse strategie di sostenibilità aziendale, come l’adozione di politiche ecologiche, l’investimento in tecnologie sostenibili, e la promozione di una cultura aziendale incentrata sulla responsabilità sociale. Implementare gli SDG non solo aiuta a ridurre l’impatto ambientale, ma può anche migliorare l’immagine aziendale, rafforzare le relazioni con gli stakeholder e guidare l’innovazione per uno sviluppo sostenibile.

Imballaggio sostenibile: una rivoluzione necessaria

La sostenibilità aziendale passa soprattutto dalle nostre decisioni quotidiane, un esempio pratico è l’utilizzo di imballaggi sostenibili per le spedizioni dei tuoi prodotti.

La transizione verso il packaging sostenibile è diventata una necessità, spinta dalla crescente consapevolezza dei consumatori e dalla loro richiesta di soluzioni eco-friendly. Gli imballaggi secondari sono fondamentali nella catena di distribuzione per proteggere i prodotti durante il trasporto e lo stoccaggio, un’e-commerce ad esempio non può farne a meno. Un imballaggio è considerato sostenibile quando è realizzato con materiali riciclabili, biodegradabili o compostabili, contribuendo a ridurre l’impatto ambientale dell’azienda.

Tecnologie 4.0 per l’industria manifatturiera

Le tecnologie avanzate possano supportare e migliorare ulteriormente le pratiche sostenibili in azienda. Le tecnologie 4.0 rappresentano un salto qualitativo soprattutto nell’industria manifatturiera, segnando il passaggio verso l’automazione avanzata e l’intelligenza digitale. 

Queste tecnologie, tra cui intelligenza artificiale, Internet delle cose (IoT), robotica avanzata, realtà aumentata e analisi di big data, consentono alle fabbriche di diventare più efficienti, reattive e adattive. L’interconnettività delle macchine e l’analisi dei dati in tempo reale migliorano la capacità decisionale, ottimizzando la catena di approvvigionamento e la gestione delle risorse.

Inoltre, l’adozione di sistemi cyber-fisici consente un controllo più preciso dei processi produttivi, riducendo gli sprechi e migliorando la sicurezza. Questa trasformazione digitale, parte integrante della Quarta Rivoluzione Industriale, apre a nuove possibilità come la produzione personalizzata e l’assistenza post-vendita migliorata grazie alla raccolta di dati di prodotto. Le fabbriche intelligenti, grazie alle tecnologie 4.0, non solo aumentano la loro competitività, ma contribuiscono anche a un impatto ambientale minore, allineandosi con gli obiettivi di sostenibilità.

L’intelligenza artificiale al servizio dell’economia circolare

L’uso dell’Intelligenza Artificiale (AI) sta rivoluzionando l’approccio all’economia circolare, che mira a ridurre gli sprechi e promuovere il riciclo delle risorse. Questo cambiamento è essenziale per affrontare le sfide legate al basso valore residuo dei prodotti usati, alla raccolta e separazione dei materiali e alla tracciabilità nei processi di riciclaggio.

Una delle principali contribuzioni dell’AI è nell’estendere la vita utile dei prodotti tramite aggiornamenti software over-the-air. Questi aggiornamenti consentono di mantenere i prodotti aggiornati, aumentando il loro valore residuo. Ad esempio, smartphone, tablet, computer e componenti dell’auto possono ricevere aggiornamenti software senza la necessità di collegamenti fisici. Questa tecnologia consente ai produttori di distribuire rapidamente miglioramenti e nuove funzionalità direttamente ai dispositivi degli utenti.

L’Intelligenza Artificiale sta diventando un elemento chiave per promuovere l’economia circolare, affrontando le sfide legate al riciclo delle risorse e all’estensione della vita utile dei prodotti. Questi sviluppi mostrano come l’AI possa essere utilizzata in modo innovativo per creare un’economia più sostenibile e ridurre gli impatti ambientali.

Sostenibilità aziendale

Green Economy per la crescita del tuo business

Parlando in termini più ampi dell’impatto della sostenibilità sulla società contemporanea, possiamo introdurre il concetto di Green Economy, un modello emerso in risposta all’aumento dell’attenzione verso la sostenibilità. La Green Economy, o economia sostenibile, rappresenta un modello di sviluppo economico che si concentra sulla sostenibilità ambientale. 

Questo approccio innovativo unisce crescita economica e responsabilità ecologica, incoraggiando le aziende a investire in tecnologie pulite, energie rinnovabili e processi produttivi ecocompatibili. Le imprese che adottano questo modello spesso introducono strategie per ridurre l’uso di risorse non rinnovabili, ottimizzare la gestione dei rifiuti e migliorare l’efficienza energetica.

Un esempio concreto di economia sostenibile nel mondo aziendale potrebbe essere l’adozione di sistemi di energia solare o eolica per alimentare le operazioni. Le aziende possono anche investire in ricerca e sviluppo per creare prodotti più sostenibili o per rinnovare le linee di produzione in modo più ecologico. La riduzione delle emissioni di carbonio e l’implementazione di politiche di lavoro sostenibili sono altri aspetti cruciali della green economy.

Inoltre, l’economia verde non riguarda solo l’ambiente, ma anche l’equità sociale e il benessere economico. Ciò significa lavorare verso la riduzione delle disuguaglianze, promuovere l’occupazione sostenibile e garantire condizioni di lavoro eque. 

Le aziende che seguono questi principi non solo migliorano la loro immagine e reputazione, ma possono anche accedere a nuovi mercati e opportunità di business, in quanto consumatori e partner sono sempre più orientati verso scelte sostenibili.

Infine, la transizione verso una green economy può anche stimolare l’innovazione. Affrontare le sfide della sostenibilità spesso richiede nuove idee e soluzioni creative, spingendo le aziende ad essere più innovative e competitive. Questo cambiamento può portare a una maggiore resilienza aziendale e a una migliore preparazione per il futuro, in un mondo dove le questioni ambientali stanno assumendo un’importanza sempre maggiore.

Mobilità green per abbattere le emissioni

La mobilità green rappresenta un elemento chiave nella riduzione delle emissioni di CO2 e dell’impatto ambientale. Questa strategia include l’adozione di veicoli elettrici, biciclette, mezzi pubblici a basso impatto ambientale e l’implementazione di sistemi di car sharing e bike sharing. L’impiego di queste soluzioni di trasporto sostenibile non solo diminuisce le emissioni di gas serra, ma contribuisce anche a migliorare la qualità dell’aria e a ridurre l’inquinamento acustico nelle aree urbane.

Inoltre, un aspetto fondamentale della mobilità green è lo sviluppo di infrastrutture urbane che supportino queste forme di trasporto, come piste ciclabili, stazioni di ricarica per veicoli elettrici e zone a bassa emissione. Le aziende possono incoraggiare questa transizione adottando politiche aziendali eco-compatibili, come lo smart working che riduce la necessità di spostamenti quotidiani. Investire in ricerca e sviluppo per tecnologie di mobilità avanzate, come i veicoli autonomi elettrici, può anche portare a una significativa riduzione delle emissioni di CO2 nel lungo termine, contribuendo così a un futuro più sostenibile.

 

Se vuoi sapere di più su come rendere la tua azienda più sostenibile, non perderti il nostro e-book: Sostenibilità aziendale: obiettivi e strategie per costruire un futuro green.

Merci deperibili: come trasportarle?

Il trasporto di merci deperibili rappresenta una sfida logistica significativa, richiedendo un’attenzione meticolosa a vari fattori per garantire la qualità e la sicurezza del prodotto. La gestione efficace di questi prodotti richiede l’uso di tecnologie avanzate, come sistemi di refrigerazione specializzati e imballaggi che mantengono l’integrità del prodotto. Il monitoraggio in tempo reale è essenziale, con sensori IoT che forniscono dati continui sulla temperatura, umidità e altri fattori ambientali critici.

Una pianificazione logistica strategica è fondamentale per minimizzare il tempo di transito e garantire che le merci arrivino fresche al destinatario. Le aziende devono scegliere le modalità di trasporto più adatte, come il trasporto aereo per prodotti estremamente deperibili o rotte terrestri ottimizzate per distanze più brevi. La catena del freddo deve essere mantenuta ininterrottamente, dal momento del prelievo fino alla consegna, per evitare qualsiasi deterioramento della qualità.

La collaborazione con partner logistici che hanno esperienza nel trattamento di merci deperibili è cruciale. Questi partner possono offrire soluzioni su misura basate sulle specifiche esigenze del prodotto, dalla tipologia di veicolo alla programmazione del percorso. L’analisi dei dati storici può inoltre aiutare a identificare i punti critici nella catena di fornitura e a prendere misure preventive in futuro.

Inoltre, l’adozione di pratiche sostenibili nel trasporto di merci deperibili è diventata sempre più importante e include, ad esempio, l’utilizzo di veicoli ecologici che riducono l’impatto ambientale delle operazioni logistiche. Alcune aziende stanno esplorando l’uso di droni o veicoli autonomi per consegnare prodotti deperibili in aree difficili da raggiungere.

Nel settore alimentare, l’attenzione al packaging è cruciale. Ad esempio, i contenitori refrigerati per il trasporto alimentare rappresentano una sfida nell’e-commerce alimentare. L’obiettivo è sviluppare soluzioni sostenibili che siano leggere e robuste, riducendo l’uso di materie prime e l’impatto ambientale dei trasporti, ma garantendo al contempo la freschezza e la sicurezza dei prodotti.

Il  trasporto di merci deperibili richiede una combinazione di tecnologie avanzate, pianificazione strategica e collaborazione con partner affidabili. Con l’aumento della domanda di prodotti freschi e di alta qualità, le aziende devono continuare a innovare e migliorare le loro strategie logistiche per rimanere competitive in questo settore in rapida evoluzione.

Alimentazione sostenibile e filiera agroalimentare

L’alimentazione sostenibile e la filiera agroalimentare sono temi cruciali nel contesto dell’ecologia e dello sviluppo sostenibile. L’alimentazione sostenibile si riferisce a pratiche di consumo e produzione alimentare che hanno un basso impatto ambientale, promuovono la sicurezza alimentare e assicurano una distribuzione equa delle risorse. Questo approccio include la scelta di prodotti locali e di stagione, riducendo così le emissioni legate al trasporto di alimenti e sostenendo le economie locali.

Nella filiera agroalimentare, la sostenibilità implica l’adozione di metodi di coltivazione e allevamento che rispettino l’ambiente, come l’agricoltura biologica e la riduzione dell’uso di pesticidi e fertilizzanti chimici. È anche importante minimizzare gli sprechi alimentari in tutte le fasi della catena, dalla produzione al consumo. Le aziende possono contribuire promuovendo pratiche di packaging eco-compatibili e sistemi di riciclo.

La sensibilizzazione e l’educazione dei consumatori sulle scelte alimentari sostenibili sono fondamentali per promuovere un cambiamento duraturo.

Infine, la collaborazione tra produttori, distributori, governi e consumatori è essenziale per creare un sistema agroalimentare sostenibile. Ciò include politiche e incentivi che supportino pratiche agricole ecologiche, ricerca e sviluppo in tecnologie sostenibili e programmi di sensibilizzazione pubblica. Con l’aumento della consapevolezza globale sui cambiamenti climatici e l’importanza della biodiversità, l’alimentazione sostenibile e la gestione responsabile della filiera agroalimentare diventano sempre più rilevanti per costruire un futuro più verde e salutare.

RAJA Group per la sostenibilità

Il Gruppo RAJA è da sempre impegnato a promuovere la sostenibilità aziendale attraverso una serie di iniziative significative. La sostenibilità è al centro delle nostre operazioni e rappresenta un pilastro fondamentale della nostra filosofia aziendale.

Monitoraggio costante dell’impatto ambientale

Il monitoraggio costante dell’impatto ambientale è una priorità. Questo implica un’analisi approfondita delle nostre operazioni, tra cui la gestione dei rifiuti, le emissioni di gas serra e la valutazione dei fornitori. Utilizziamo i dati raccolti per identificare aree di miglioramento e sviluppare soluzioni efficaci.

Adattamento delle strategie di sostenibilità

Le nostre strategie di sostenibilità sono in costante evoluzione per adattarsi ai cambiamenti interni ed esterni. Rispondiamo attivamente alle modifiche interne, come la crescita aziendale e l’evoluzione dei processi produttivi, per garantire che la sostenibilità rimanga al centro delle nostre operazioni. Questo può comportare l’aggiornamento delle linee guida interne e la formazione dei dipendenti sulle pratiche sostenibili. Inoltre, ci adattiamo ai cambiamenti esterni, come le nuove normative ambientali e le aspettative dei consumatori, per assicurare che i nostri fornitori rispettino gli standard ambientali più recenti.

Esempi di iniziative concrete

RAJA ha introdotto una serie di iniziative concrete per promuovere la sostenibilità aziendale, inclusi:

  • L’uso di imballaggi eco-compatibili con materiali riciclati e biodegradabili, riducendo così l’impatto ambientale.
  • La promozione del corretto riciclo degli imballaggi tra i nostri clienti, fornendo loro le informazioni e il supporto necessari.
  • Collaborazioni con fornitori, clienti e organizzazioni ambientali per promuovere pratiche sostenibili in tutta la catena del valore.
  • L’adozione e la promozione delle 5R (Ridurre, Riutilizzare, Ripensare, Rinnovare, Riciclare) come parte della nostra filosofia aziendale per minimizzare lo spreco e ottimizzare l’uso delle risorse.
  • Il 92% dei nostri imballaggi è prodotto in Europa, garantendo standard elevati di qualità e sostenibilità, oltre a ridurre l’impronta di carbonio legata al trasporto a lunga distanza.
  • Riduzione significativa dell’invio di cataloghi cartacei negli ultimi 5 anni, dimostrando l’impegno verso la riduzione della carta e l’adozione di metodi di comunicazione più sostenibili.
  • La nascita del Programma “Donne & Ambiente”, la Fondazione RAJA-Danièle Marcovici, fondata nel 2006, sostiene progetti umanitari per migliorare le condizioni di vita delle donne in tutto il mondo. Attraverso il programma “Donne & Ambiente”, lanciato nel 2015 dal Gruppo RAJA, finanzia progetti eco-solidali a favore delle donne e dell’ambiente. In 7 anni, più di 2,5 milioni di euro sono stati raccolti dal Gruppo RAJA in tutta Europa, supportando oltre 70 progetti. Grazie a questa iniziativa, tra settembre 2021 e febbraio 2022, le filiali europee del Gruppo RAJA hanno raccolto 306.152€, sostenendo 6 progetti significativi.

RAJA si impegna a essere non solo un fornitore affidabile di soluzioni per l’imballaggio e la logistica, ma anche un partner nella transizione ecologica della tua azienda. Riconosciamo l’importanza della sostenibilità aziendale e del nostro ruolo nel promuovere pratiche eco-friendly. Per questo motivo, offriamo ai nostri clienti una gamma di opzioni di imballaggio realizzate con materiali riciclabili e sostenibili. Inoltre, lavoriamo costantemente per migliorare la nostra catena di approvvigionamento e ridurre l’impatto ambientale complessivo. Siamo pronti ad aiutare i nostri clienti a implementare strategie di sostenibilità, fornendo consulenza e soluzioni innovative. 

Scegliendo RAJA come partner, le aziende possono contribuire attivamente a ridurre l’impronta ecologica e adottare un approccio responsabile nei confronti dell’ambiente, garantendo al contempo l’efficienza operativa e la qualità dei loro prodotti.

e-book sostenibilità

    Leave a reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *





     

    Categorie