Rajapack protegge il lavoro delle donne

Sostegno della presidente a Urban Déco Concept

News 4 anni ago Nessun commento

 

Rajapack sostiene il lavoro femminile.

In Rajapack abbiamo per vocazione la protezione, non solo attraverso gli imballaggi.

Nel 2006 la nostra presidente Danièle Kapel Marcovici ha creato la Fondation RAJA Marcovici per sostenere le donne più disagiate in tutto il mondo in modo efficiente.

I fondi che elargiamo non servono a tamponare le emergenze, costituiscono un investimento, sulle capacità femminili e sulla preservazione dell’ambiente.

Questa mattina in particolare Kapel, insieme a Ronan Delanoë, manager del nostro gruppo e membro del comitato esecutivo della Fondazione, hanno effettuato un sopralluogo presso Urban Déco Concept, una delle associazioni non profit finanziate, che favorisce l’integrazione professionale delle donne nel settore dell’edilizia.

In tutta Europa le prime vittime della disoccupazione legata alla crisi sono state le donne. Urban Déco Concept ha svolto e svolge un ruolo chiave per aiutarle a reinserirsi nel mondo del lavoro attraverso una formazione teorica e pratica alle tecniche della pittura, della decorazione, della rifinitura e del restauro.

Cathy, seguita dall’associazione da più di un anno testimonia:

Quando mi sono ritrovata senza lavoro non è stato facile, ho vissuto momenti bui. Ogni tanto trovavo un lavoro saltuario ma rimanevo in balia della più totale insicurezza. Poi mi sono detta che se avessi fatto qualcosa che mi piaceva davvero sarei riuscita! Ero sempre stata brava a disegnare, perché non verniciare e dipingere? Ho contattato Urban Déco e non mi sono sbagliata. Mi hanno insegnato numerose tecniche e mi hanno dato la possibilità di collaborare ad alcuni lavori. Ora il mio prossimo obiettivo è mettermi in proprio!

In francese avviare una propria attività si dice “créer ma boîte”, “creare la propria scatola”, e a noi che ci occupiamo di imballaggi piace molto!

Kapel supervisiona un' onlus

Nel frattempo, attraverso la Fondazione, continuiamo a portare avanti anche i progetti “Donne & Ambiente”. Si tratta di 5 iniziative in 5 paesi diversi del mondo a favore dell’ambiente e delle donne, le prime vittime del cambiamento globale. Proprio oggi abbiamo pubblicato un’intervista alla coordinatrice del progetto in Togo.

Anche in questo caso abbiamo scelto una filantropia efficace, che risponde alle emergenze dei flussi migratori e dei cambiamenti climatici.

Non ci siamo limitati a donare aiuti alle donne. Abbiamo insegnato loro delle tecniche.Queste garantiranno loro un lavoro e un futuro dignitosi all’ interno del proprio paese d’origine.