• 848 815 815 numero a tariffa variabile
  • Acquisti grandi volumi? Preventivo rapido e gratuito
  • 4,7/5
    Valutazione clienti
  • Primo ordine? Consegna gratuita da 99€ d'ordine
logo raja 848 815 815 numero a tariffa variabile
0,00 € Carrello vuoto
Ordine rapido con codice articolo

Programma iniziative donne e ambiente

Programma iniziative

Donne & Ambiente

sostenuto dalla Fondazione RAJA-Danièle Marcovici

CON RAJA, IMBALLARE IN MODO "ECO-RESPONSABILE", SIGNIFICA ANCHE ESSERE SOLIDALI

Funzionamento del progetto

fournisseurs

Il gruppo RAJA, in collaborazione con i propri fornitori, ha selezionato alcuni prodotti ecologici per sostenere i nuovi progetti solidali.

fondation

Ogni volta che acquisterai uno di questi imballaggi verdi, fino al 31 agosto 2021, 1€ a confezione sarà donato automaticamente alla Fondazione RAJA-Danièle Marcovici.

femmes

La Fondazione ha selezionato 6 progetti per il programma "Donne & Ambiente". I fondi raccolti saranno donati alle associazioni che li attueranno.

Scopri i progetti

I progetti del programma iniziative “Donne & Ambiente”

Full Card

Progetto 1: Full Card

Consentire alle donne senza tetto di reintegrarsi professionalmente attraverso il riciclo del cartone

In Francia, 143.000 persone, di cui 3.000 a Parigi, vivono in strada in condizioni precarie e pericolose. La stragrande maggioranza di essi è disoccupata e non ha accesso ai sussidi sociali. Per fronteggiare questa situazione è stata creata l'associazione Carton Plein. Di fronte alla doppia emergenza dei senzatetto e della quantità di rifiuti di cartone per le strade di Parigi, l'obiettivo dell'associazione è quello di consentire l'integrazione socioprofessionale e la ricostruzione del legame sociale delle persone che vivono per strada, attraverso la valorizzazione delle scatole di cartone. In prima linea tra precarietà e vulnerabilità, ci sono sempre più donne per le strade che spesso si trovano anche in situazioni di violenza e abusi. Il progetto presentato è volto a incoraggiare la partecipazione delle donne al programma di integrazione dell'associazione.

Full Card

Dal 2012, Carton Plein contribuisce a ridurre i rifiuti in cartone a Parigi promuovendo il reinserimento nel mondo del lavoro di donne in situazioni precarie attraverso il riciclo del cartone.

Vai al sito web

Obiettivi

  • 25 donne in situazioni precarie (senza tetto, sole con figli, ecc...)
  • Parità di genere

Gret

Progetto 2: Gret

Promuovere il ruolo delle donne appartenenti a minoranze etniche nella gestione sostenibile delle risorse naturali e nella creazione di attività di ecoturismo

Nel Vietnam settentrionale, nella riserva naturale di Pu Luong (17 ettari di foresta), le minoranze etniche tailandesi e Muong – la cui sopravvivenza si basa principalmente da servizi di protezione forestale e di bestiame a basso costo - vivono in condizioni molto precarie. Le donne, che rappresentano la maggior parte di questa popolazione, nonché una parte significativa della forza lavoro agricola, raramente possiedono la terra che coltivano e hanno pochissimo accesso all'istruzione e all'occupazione a causa dell’ineguaglianza di genere.

In risposta a questa situazione, Gret, in collaborazione con il Consiglio di Amministrazione della Riserva, sta conducendo un progetto per promuovere il ruolo delle donne facente parte delle minoranze nella gestione sostenibile delle risorse naturali e nello sviluppo delle attività di ecoturismo. Ciò consentirà loro di avere delle entrate, contribuendo allo stesso tempo a proteggere le risorse naturali.

Gret

Fondata nel 1976, Gret è una ONG internazionale per lo sviluppo che lavora in 30 paesi per fornire risposte sostenibili e innovative alle sfide della povertà e della disuguaglianza.

Vai al sito web

Obiettivi

  • Creare un quadro partecipativo dedicato alla gestione forestale
  • 80 donne raggruppate in cooperative che forniscono servizi turistici e prodotti eco-responsabili
  • La diffusione di 1 campagna di sensibilizzazione sulla parità di genere e la conservazione dell'ambiente

Rejoué

Progetto 3: Rejoué

Promuovere l'integrazione socio-professionale delle donne formandole sul riciclo dei giocattolo

Rejoué è impegnata nel reinserimento nel mondo del lavoro (60% minimo di donne) attraverso attività intorno al riciclo e la vendita dei giocattoli nel suo laboratorio di Vitry-sur-Seine. Il 2020 ha messo a rischio le azioni di Rejoué: i suoi 38 dipendenti sono stati messi in cassa integrazione e i suoi 3 negozi hanno dovuto chiudere le porte. Questa situazione è stata particolarmente difficile per le donne coinvolte, i cui problemi sono stati esasperati. Per affrontare questi nuova situazione, è stato istituito un gruppo di sostegno psicologico settimanale con uno psicologo per gestire l’ansia legata alla situazione e al futuro incerto. L'associazione cercherà di rilanciare professionalmente ogni persona in base al loro progetto professionale con interviste individuali condotte ogni settimana. Lo sviluppo di una strategia di comunicazione dedicata al rilancio dell'attività commerciale è previsto per sviluppare una nuova offerta adattata al contesto sanitario.

Rejoué

Rejoué è un progetto di inserimento che dal 2012 sostiene le donne disoccupate attraverso il riciclo e la vendita di giocattoli.

Vai al sito web

Obiettivi

  • 40 donne ricevono supporto e sostegno psicologico
  • 1 strategia di comunicazione dedicata al rilancio del business

Objectif France-Inde

Progetto 4: Objectif France-Inde

Sostenere le donne contadine che vivono al di sotto della soglia di povertà promuovendo nel contempo pratiche agricole sostenibili nelle zone rurali

Nelle aree rurali dello Stato del Tamil Nadu (India meridionale), il cambiamento climatico (siccità, impoverimento del suolo) e l'isolamento economico stanno causando la precarietà delle popolazioni, in particolare delle donne, che sono poco qualificate e discriminate a causa del loro genere.

Insieme al suo partner locale SEVAI (Society for Education, Village Action and Improvement), che gestisce microcrediti sovvenzionati dal governo, l'associazione Objectif France-Inde (OFI) sostiene la creazione di gruppi di auto-aiuto (SHG: Self Help Groups e JLG: Joint Liability Groups) per le donne più vulnerabili che vivono al di sotto della soglia di povertà. In 20 anni, le due ONG hanno contribuito alla creazione di 10.000 OSS che hanno permesso a 150.000 donne uscire dalla povertà attraverso l'accesso al microcredito e lo sviluppo della loro attività economica. Di fronte al successo di queste iniziative, e in un contesto di crisi sanitaria che rafforza ulteriormente la necessità di garantire la sicurezza alimentare delle popolazioni rurali, OFI e SEVAI desiderano dedicare un progetto dedicato al rafforzamento della capacità e dell'autonomia delle donne contadine.

Objectif France-Inde

Objectif France-Inde è stato creata nel 1998 da volontari consulenti per sostenere azioni concrete nel campo dell'istruzione, dello sviluppo rurale e dell'emancipazione femminile in due stati dell'India meridionale.

Vai al sito web

Obiettivi

  • 3 serbatoi d'acqua rinnovati e gestiti da 405 donne contadine
  • 845 donne divise in gruppi di auto-aiuto accompagnati dall'istituzione di attività economiche

blueEnergy France

Progetto 5: blueEnergy France

Formare le donne più vulnerabili in pratiche agroecologiche per garantire la sicurezza alimentare

A Bluefields, la capitale della regione della costa caraibica meridionale del Nicaragua, le persone vivono in condizioni particolarmente difficili. La città non ha un sistema di distribuzione dell'acqua o trattamento delle acque reflue, il che si traduce in inquinamento del sottosuolo. Questo inquinamento è aggravato dal cambiamento climatico che ha avuto un forte impatto sulla produttività agricola. I problemi di sicurezza alimentare che ne derivano colpiscono ancora più duramente le donne, in particolare le donne più vulnerabili (disabili, anziane, ecc.). Dal 2009, blueEnergy costruisce e installa filtri dell'acqua, pozzi profondi e latrine per migliorare l'accesso all'acqua e ai servizi igienico-sanitari nella regione. Più recentemente, l'associazione ha anche fatto della sua missione contribuire a rafforzare la sicurezza delle risorse alimentari attraverso la diffusione di pratiche agroecologiche. Il progetto mira a formare 2 gruppi femminili (20 membri dell'Associazione delle donne con disabilità e 20 membri dell'Associazione degli anziani) in pratiche agroecologiche e gestione di microprogetti. Riceveranno le attrezzature necessarie per essere in linea con i principi agroecologici (filtri dell'acqua, stufe a legna, ma anche conoscenze agricole e strumenti ergonomici).

blueEnergy France

blueEnergy è stata creata nel 2004 con l'obiettivo di facilitare l'accesso all'energia per le popolazioni precarie della costa caraibica meridionale del Nicaragua.

Vai al sito web

Obiettivi

  • 20 donne membri dell'associazione degli anziani e 20 donne membri dell'associazione delle donne disabili formate in agroecologia e gestione di microprogetti

Acting for Cambodia

Progetto 6: Acting for Cambodia

Formare giovani donne che vivono in estrema povertà nel settore alberghiero e della ristorazione fornendogli strumenti per partecipare attivamente alla transizione agroecologica

Oggi, in Cambogia, quasi il 40% della popolazione rurale vive al di sotto della soglia di povertà. Tra questi, le donne che occupano posizioni per lo più non qualificate a basso reddito sono particolarmente vulnerabili (nel 2018, la Cambogia è stata classificata al 93 ° posto su 149 nell'indice di disuguaglianza di genere delle Nazioni Unite) e vittime della tratta di esseri umani. In risposta a questa situazione, Acting for Cambodia (APLC) ha fondato la Sala Baï Hotel School nel 2002 a Siem Reap, vicino al sito di Angkor, la destinazione turistica più dinamica del paese. Riservato ai giovani cambogiani che vivono in condizione di povertà, offre una formazione gratuita per 150 studenti (di cui almeno il 70% donne) nel settore alberghiero e della ristorazione. Gli studenti vengono formati per 11 mesi (di cui 4 mesi di tirocinio) in una delle seguenti 5 specialità: cameriere, cuoco, receptionist, servizio al piano, cura e bellezza. Nell'ambito di questo progetto, 105 giovani donne saranno formate in un'agricoltura sostenibile. Gli studenti potranno praticare l'agroecologia 1/2 giorno alla settimana, sotto la supervisione dei formatori della ONG Cambodia, specialista in questo tema. Il progetto comprende anche workshopsuidiritti delle donne. Questi workshop saranno organizzati mezza giornata alla settimana e guidati da associazioni partner su vari argomenti: salute sessuale e riproduzione, diritti delle donne e dei bambini, leadership e fiducia in se stessi, rispetto dei diritti LGBTQI.

Acting for Cambodia

Acting for Cambodia è una ONG francese fondata nel gennaio 1985 per rispondere all'emergenza umanitaria e aiutare la popolazione rifugiata cambogiana nei campi al confine con la Thailandia. Dal 1995 ha concentrato suoi sforzi nella riduzione della povertà e nella lotta contro la tratta di esseri umani.

Vai al sito web

Obiettivi

  • 105 giovani donne formate in un settore alberghiero e della ristorazione e agricoltura sostenibile e rese consapevoli dei diritti delle donne